Le parole della notte
  • Poesie, vite avventurose, storie di artisti mescolate a storie di cronaca: uno zibaldone di pensieri che si formano di notte e talvolta svaniscono di giorno
    A cura di Paolo Di Mizio
  • 11.12.12
    Sono un ateo, ma attenzione: sono un "senza Dio", non un "odiatore di Dio" come certi atei si definiscono...

    Non odio chi ha la fede. Anzi a volte lo invidio. Me ne accorgo quando certe notti, trafitto dalla solitudine, mi viene voglia di pregare e non ho nessuno da pregare. Talvolta, allora, parlo a una divinità che non conosco e non so se esista. Non recito il Padre nostro e l'Ave Maria. Uso parole mie. Faccio esattamente quello che fa il protagonista del mio romanzo, "Storia di Giuseppe e del suo amico Gesù". Giuseppe è un bambino galileo, cresciuto a Nazaret e divenuto nell'infanzia amico prediletto di Gesù. Ma un giorno le strade dei due giovanetti si dividono. Gesù si prepara alla sua predicazione, mentre Giuseppe si avventura per le vie dell'impero romano e perde la fede. Diventa ateo.

    La vita però lo metterà a dura a prova. E durante la più tragica delle sue prove, Giuseppe si rivolgerà all'Onnipotente, pregandolo con queste parole:

    "Signore, Altissimo dei cieli, io mi piego e ti giuro sottomissione. Perdonami, perché tu sai che nel mio campo non ha attecchito il tuo seme: il mio campo è sterile, il tuo seme non lo feconda. Signore, che posso fare? Non ho fede, perché la ragione è più forte del mio cuore e il dubbio è più forte della mia volontà".

    Sono presenti 2 commenti

    Anonimo ha detto...

    Che piacere vederla su questo giornale! Ogni notte guardavo la sua rassegna stampa! Come mai non la vedo più al tg5? Anche io mi trovo alla ricerca di qualcosa, forse proprio dela fede. Lo trovo in libreria il suo libro? Spero di rivederla presto al Tg! Saluti. Riccardo.

    Anonimo ha detto...

    Signor Di Mizio, che sopresa! Io sono una credente, ciò che ha scritto è molto bello. Non sapevo che avesse scritto anche un libro! Mi accodo all'altro commento: perchè non la vediamo più al Tg5?? La seguirò con interesse su questo blog! saluti, Lucilla

    Inserisci un commento



    ___________________________________________________________________________________________
    Testata giornalistica iscritta al n. 5/11 del Registro della Stampa del Tribunale di Pisa
    Proprietario ed Editore: Fabio Gioffrè
    Sede della Direzione: via Socci 15, Pisa